NFT-Blog.it

Non-fungible token. Guide, Approfondimenti e News.

“Web 3.0”, proprietà e decentralizzazione

DiAdmin

Feb 11, 2022

Benvenuti alla terza versione di internet, il “Web 3.0”. Tutti usano questo termine, ma cosa significa veramente?

Da Web1 a Web2

Durante gli anni 90, un nuovo mezzo di comunicazione cominciò a diffondersi in tutto il pianeta: internet. Con la democratizzazione dei computer, era ora possibile accedere a una moltitudine di informazioni da casa propria.

Chiamato “Web1”, tuttavia, non era possibile interagire con i siti disponibili, si poteva semplicemente accedere e leggere informazioni. Un numero crescente di attori ha preso questo nuovo mezzo di comunicazione e lo ha fatto evolvere.

Questa evoluzione è soprattutto per gli utenti, potendo scrivere sul web grazie a blog, commenti, media online… così è nata l’interattività online! Poi è arrivato l’accesso a internet su dispositivi mobili, le reti sociali, lo streaming e il download. Questo universo è comunemente chiamato “Web2”.

Attualmente, utilizziamo il Web2 nella nostra vita quotidiana con la stragrande maggioranza dei siti ospitati su server Amazon e la maggior parte dei servizi che utilizziamo passano attraverso il Cloud, ovvero server situati fuori dalle mura delle aziende.

In sintesi, il web2 è attualmente centralizzato e condiviso tra poche grandi aziende. I nostri dati personali appartengono a loro e vengono utilizzati per scopi commerciali nel migliore dei casi, di sorveglianza e di influenza nel peggiore.

Web3: riprendersi la proprietà di internet

L’idea storica del Web3 è quella di un web semantico. Un internet capace di essere letto da tutte le macchine. Ma alla fine, questa idea non ha avuto l’adozione desiderata.

Il termine Web3 è stato ripreso anni dopo per promuovere un “web decentralizzato”. Questo ha portato molte critiche, perché internet è già decentralizzato. Si trattava quindi principalmente di decentralizzare non internet, ma piuttosto la proprietà della nostra identità digitale. Con Ethereum e i suoi contratti intelligenti, l’uso della blockchain sembrava essere parte della soluzione a questo problema. L’obiettivo non è quello di sostituire il Web2, ma di dotarlo di uno strato aggiuntivo.

Il nome “Web3” è quindi un po’ fuorviante perché alla fine è un aggiornamento piuttosto che un upgrade, ma il bisogno di questa tecnologia è molto reale.

I principali progetti di “utilità” del Web3

Per affrontare questi problemi, sono stati creati diversi progetti per coprire questi casi d’uso:

  • Nome di dominio decentralizzato
  • Dove comprare e vendere NFT?
  • Dimostrare una presenza ad un evento online
  • Come accedere a club esclusivi?
  • Vendere biglietti NFT per un concerto?

Nomi di dominio decentralizzati

Ethereum Name Service (ENS) è uno strumento che permette di avere un nome di dominio decentralizzato. Ogni nome di dominio è un NFT che può reindirizzare ad altri indirizzi Ethereum, Bitcoin, Litecoin o Dogecoin. Ogni registrazione è limitata nel tempo e deve essere rinnovata.

Ethereum Name Service permette di semplificare l’invio di criptovalute da un portafoglio all’altro. Invece di digitare o copiare/incollare una lunghissima stringa di caratteri come indirizzo del destinatario, basta digitare “esempio.eth”. È anche possibile registrare sottodomini e associarvi siti web.

Nel 2021, un airdrop del token $ENS ha avuto luogo per tutti gli utenti che hanno registrato un ENS prima di novembre. Questo token servirà come token di governance per decidere le politiche future del progetto.

Opensea, Rarible, Zora… Scambia i tuoi NFT attraverso i mercati

I mercati aperti sono utilizzati per raccogliere gli NFT da altri progetti in un unico luogo. Non appena uno smart contract NFT viene distribuito sulla blockchain, è possibile passare attraverso queste piattaforme per trovare più facilmente lo smart-contract.

L’interfaccia grafica facilita l’acquisto di NFT da altri progetti. Anche se non sono NFT in senso stretto, queste piattaforme rimangono molto utili per l’ecosistema.

Token di partecipazione all’evento

E se tu volessi dire “io c’ero” sulla blockchain dopo aver partecipato ad un evento? Questo è esattamente ciò che offre il Proof of Attendance Protocol (POAP). Questo token può essere richiesto durante un evento online o meno (concerto, caccia al tesoro, prevendita…) La sua utilità serve semplicemente a provare la tua presenza in un luogo, in un dato momento.

Chiave / pass NFT

Le chiavi sono NFT che ti permettono di ottenere un accesso esclusivo a certi eventi nei metaversi. Per esempio, la Metakey ha permesso l’accesso all’area VIP durante il primo Metaverse Festival di Decentraland.

Queste chiavi hanno usi diversi a seconda del progetto che le fornisce. Generalmente, sono usate per accedere a drop esclusivi, avere airdrops, comprare certi oggetti o essere trasformati in avatar.

NFT ticketing di concerti o altri eventi culturali

L’uso degli NFT come biglietto per i concerti non è ancora molto conosciuto, ma ha ancora un enorme potenziale. GET Protocol ha già fatto buoni progressi sull’argomento, il loro servizio è stato utilizzato da diversi concerti in tutto il mondo e anche online.

L’utilizzo di un NFT per ogni biglietto permette di avere una tracciabilità a prova di manomissione e quindi di ridurre radicalmente le frodi e le contraffazioni. Inoltre, è possibile associare ad ogni biglietto diversi bonus come l’accesso ad un’area VIP o la possibilità di acquistare chicche esclusive alla fine del concerto.

Conclusioni: gli NFT di utilità saranno indispensabili in futuro

Gli sviluppi tecnologici sono sempre più rapidi e sempre più presenti nella nostra vita quotidiana. Oggi si usa ancora il termine NFT perché questa tecnologia è nuova.

Ma allo stesso modo in cui un tempo era comune dire “ho scaricato un album in MP3”, domani useremo “utility” NFT senza rendercene conto.

Avere una tracciabilità a prova di manomissione di un singolo bene non deve però far rima con una sorveglianza generalizzata delle nostre azioni e dei nostri gesti. La sovrapposizione del Web3 è un grande passo avanti, ma la lotta per le nostre libertà individuali online legate al Web2 non deve essere dimenticata!

Disclaimer

NFTs are an emerging asset class that is still evolving. The information in this article, whether directed at NFTs or other asset classes, should not be construed as financial or investment advice. Always do your own research before making any decision to buy, sell or trade NFTs.

Admin

NFT-Blog.it è un sito di notizie, guide e approfondimenti dedicato alla divulgazione di tutto ciò che ruota attorno agli NFT. La nostra missione è quella di informare e diffondere la conoscenza sui benefici che vengono da queste nuove entusiasmanti esperienze e tecnologie.

Lascia un commento