NFT-Blog.it

Non-fungible token. Guide, Approfondimenti e News.

Come gli NFT hanno aiutato Val Kilmer a riconquistare la sua voce

DiAdmin

Apr 13, 2022

Una delle cose peggiori che si possono fare a un artista è togliergli la possibilità di praticare il suo mestiere e condividere il suo talento con il mondo. Immaginate un pittore che improvvisamente perde la vista o un musicista che perde la capacità di sentire. Gli esseri umani sono adattabili però, e molti trovano il modo di prosperare e condividere il loro talento nonostante queste enormi sfide. Questo è esattamente quello che ha fatto l’attore Val Kilmer dopo aver perso la voce nel 2014.

Anni dopo aver interpretato ruoli iconici come Batman, Jim Morrison e persino Mosè, l’attore 62enne sta combattendo per mantenere viva la sua capacità di esprimersi come artista.

Una procedura destinata a salvargli la vita dal cancro alla gola ha devastato le sue corde vocali, cambiando drasticamente la sua voce. Oggi, Kilmer è libero dal cancro e si sta riprendendo. Per parlare, però, deve tappare un buco nella sua gola a causa della sua tracheotomia.

Nonostante abbia perso uno dei suoi strumenti più importanti come attore, lo spirito creativo di Kilmer continua a bruciare luminoso. Oggi, si rivolge a Web3 per continuare il suo lavoro creando spazi sicuri per gli artisti per creare e collaborare.

Le altre passioni di Kilmer

Dopo aver perso la voce, Kilmer ha spostato la sua attenzione creativa dalla recitazione all’arte. Artista fin dalla sua giovinezza, il lavoro di Kilmer dopo l’intervento chirurgico portava la stessa energia audace e vibrante per cui erano note le sue performance più iconiche. La voce dell’arte dell’attore, che comprendeva stampe stilizzate di Jim Morrison, Mark Twain e Iceman di Top Gun, si diffuse rapidamente a Hollywood.

LA PITTURA DI KILMER SU BATMAN 304.

Questo primo fermento ha incoraggiato Kilmer a stabilire uno studio nella zona. Kilmer ha aperto gli HelMel Studios per servire come uno spazio sicuro per gli artisti di ogni mezzo per esprimersi e condividere il loro lavoro.

Nuova tecnologia, nuove possibilità

Kilmer si è interessato agli NFT e al metaverso quando entrambi sono diventati popolari nel 2021. Ha riconosciuto gli NFT come un nuovo modo per esprimersi ed espandere la portata della sua arte.

Inoltre, Kilmer ha visto queste vie come un’opportunità per espandere gli spazi creativi che stava costruendo nel mondo reale. Da qui è nata l’idea di Kamp Kilmer – uno spazio virtuale non vincolato dalle regole convenzionali di spazio e tempo. In questo luogo digitale, gli artisti di qualsiasi mezzo da tutto il mondo potevano liberamente incontrarsi, collaborare e condividere.

Con la fondazione di Kamp Kilmer, l’attore ha dichiarato che queste nuove tecnologie gli hanno permesso “di creare un’enclave dove [poteva] continuare a connettersi e collaborare con i bohémien e i pirati, i poeti, gli accademici, i registi e gli attori che hanno reso [la sua] vita così ricca”.

Questi ideali di collaborazione si sarebbero rivelati un grande punto di influenza per la prima collezione NFT dell’attore. Invece di offrire agli acquirenti una transazione una tantum, cosa succederebbe se potesse dare loro l’opportunità di prendere parte a un ecosistema vivo e vegeto?

Lo spirito di collaborazione

La voce si è diffusa rapidamente nella comunità Web3 delle intenzioni di Kilmer di entrare nello spazio, proprio come i suoi lavori post-operatori hanno attirato l’attenzione a Hollywood. Non è passato molto tempo prima che Galaxis si offrisse di collaborare con il famoso attore per un lancio di NFT.

Galaxis, nota per l’efficacia con cui riesce a coniugare l’uso del mondo reale con gli spazi digitali, ha avvicinato Kilmer con l’intenzione di portare online una delle sue mostre più importanti: la sua God Panel Collection.

UN PEZZO DELLA COLLEZIONE GOD PANEL DI KILMER.

La mostra originale di Kilmer presentava la parola “Dio” scritta su una serie di pannelli, incoraggiando gli spettatori a riflettere sul loro rapporto con la parola. La sua collaborazione con Galaxis spera di portare questo concetto ancora più lontano.

Con il lancio della God Panels NFT Collection, ogni acquirente avrà la possibilità di possedere un pezzo di una collezione che si evolverà nel tempo man mano che un pannello selezionato di artisti aggiungerà le loro interpretazioni della parola nella collezione.

La coniazione della tiratura iniziale della collezione sarà effettuata da Chainlink VRF per assicurare che ogni coniatore sia in grado di ricevere un pezzo autentico e veramente casuale. Tutto questo fa parte della visione di Kilmer per il progetto: un’opera d’arte “viva” in costante evoluzione.

In seguito, gli acquirenti stessi saranno in grado di unire i pezzi della collezione per creare le loro opere uniche. Il fondatore e CEO di Galaxis, Andras Kristof, è particolarmente entusiasta del lancio pilota di Kamp Kilmer, affermando: “Con il supporto di Chainlink VRF, gli utenti possono generare NFT provatamente rare e poi aggiungere continuamente utilità ad esse nel tempo”.

Disclaimer: Gli NFT sono una classe di attività emergente che si sta ancora evolvendo. Le informazioni contenute in questo articolo non devono essere interpretate come consigli finanziari o di investimento. Fai sempre le tue ricerche prima di prendere qualsiasi decisione di acquisto, vendita o scambio di NFT.

Disclaimer

NFTs are an emerging asset class that is still evolving. The information in this article, whether directed at NFTs or other asset classes, should not be construed as financial or investment advice. Always do your own research before making any decision to buy, sell or trade NFTs.

Admin

NFT-Blog.it è un sito di notizie, guide e approfondimenti dedicato alla divulgazione di tutto ciò che ruota attorno agli NFT. La nostra missione è quella di informare e diffondere la conoscenza sui benefici che vengono da queste nuove entusiasmanti esperienze e tecnologie.

Lascia un commento