NFT-Blog.it

Non-fungible token. Guide, Approfondimenti e News.

NFT frazionari: il buono, il cattivo e lo strano

DiAdmin

Apr 27, 2022

Gli NFT possono essere difficili da capire. La stessa tecnologia blockchain, dopotutto, crea un materiale di lettura piuttosto denso e l’idea della proprietà delle risorse digitali, specialmente quando si tratta di arte, sicuramente non aiuta a semplificare le cose. Ma se esistesse una qualsiasi sottosezione di NFT che dovrebbe (in teoria) avere più senso di qualsiasi altra, quella sarebbe sicuramente NFT frazionaria.

La proprietà frazionata è un approccio di investimento che esiste da decenni. Con la proprietà frazionata, il costo di un bene è suddiviso in frazioni ed è condiviso tra i singoli investitori, ovvero gli azionisti. Naturalmente, la proprietà frazionata può applicarsi a quasi tutte le risorse condivise, che si tratti di un jet privato, di una singola azione di una società o persino di NFT.

Gli NFT frazionari offrono agli appassionati di NFT un modo per raccogliere e possedere una frazione di un NFT, e questo ha creato una microeconomia più piccola di risorse digitali frazionate. All’interno di questa microeconomia in rapida crescita c’è un’ampia gamma di casi d’uso interessanti (e talvolta molto strani).

Il bene

Quando si tratta di NFT frazionari, olisticamente il buono quasi certamente supera il male. Fondamentalmente, le NFT frazionarie consentono di acquistare e possedere una percentuale di una NFT. Ciò consente agli utenti che sono stati esclusi dalle raccolte più e più volte la possibilità di diventare proprietari parziali di un NFT da progetti famosi come Bored Apes e CryptoPunks , ad Autoglyphs e oltre.

Con piattaforme popolari come Fractional Art , i proprietari di NFT possono impostare un nome, una fornitura, un simbolo e altro per i loro token frazionari. In sostanza, quando una NFT viene frazionata, diventa un token negoziabile il cui valore è direttamente legato al valore della sua NFT madre.

A parte il frazionamento delle belle arti e le costose NFT PFP, le NFT frazionarie sono diventate utili per la filantropia. Di recente, UkraineDAO ha lanciato un’asta NFT per raccogliere fondi per la crisi umanitaria in Ucraina. L’asta si è svolta su PartyBid (una piattaforma in cui gli utenti possono fare crowdfunding per fare offerte su NFT), con la NFT frazionata tramite Fractional Art subito dopo la vendita del pezzo.

Andando avanti, il successo delle piattaforme NFT frazionarie come Fractional Art, NIFTEX , NFTfy e altre probabilmente rifletterà il valore delle NFT frazionarie all’interno del mercato NFT in continua crescita.

Il cattivo

Considerando la volatilità del mercato NFT, il confine tra buono, cattivo e strano può diventare sfocato. Dopotutto, ci sono quelli che potrebbero facilmente prendere una posizione alternativa ai meme frazionari, etichettandoli nient’altro che una truffa. Per quanto riguarda il commissario della SEC Hester Peirce, le NFT frazionarie potrebbero presentare grossi problemi su tutta la linea. Avverte che i creatori di NFT frazionari devono stare attenti a non creare qualcosa che potrebbe essere considerato un prodotto di investimento o un titolo.

I titoli sono attività finanziarie fungibili e negoziabili utilizzate per raccogliere capitali. A differenza degli NFT (token non fungibili), sono intercambiabili. Poiché le NFT frazionarie forniscono la proprietà parziale di una NFT, potrebbero più o meno essere viste come titoli fungibili agli occhi della SEC. Tali titoli devono essere legalmente registrati presso la SEC, con informazioni complete sul venditore e sull’offerta messe a disposizione degli investitori, il che sarebbe un’enorme richiesta per gli sviluppatori coinvolti in una comunità che valorizza il decentramento e l’anonimato sopra ogni altra cosa.

Al di là delle questioni normative che continuano ad affliggere il mercato NFT , forse l’aspetto più pericoloso o “cattivo” degli NFT frazionari è lo stesso problema che affligge l’ecosistema NFT nel suo insieme: chiunque può partecipare, e non tutti hanno il meglio intenzioni.

Proprio come abbiamo visto con il boom dell’NFT all’inizio del 2021 con le celebrità che saltano sul carro della NFT , gli influencer stanno ora diventando sempre più coinvolti negli oggetti da collezione digitali e, più specificamente, negli NFT frazionari. Più di recente, Logan Paul ha annunciato il lancio della sua piattaforma di proprietà frazionata, Liquid Marketplace. Presentato come un mercato in cui i proprietari di oggetti da collezione e beni costosi possono frazionare quasi tutto (digitale e fisico), Liquid Marketplace è l’ultimo ingresso nel settore in rapida crescita degli oggetti da collezione frazionati.

Ora, questo non vuol dire che Liquid Marketplace stesso sia cattivo o non etico, ma considerando che sia Logan che suo fratello Jake Paul sono stati accusati di coinvolgimento in truffe NFT nel recente passato , la sostenibilità dei progetti sostenuti da celebrità e influencer continua essere chiamato in causa in tutta la comunità NFT.

L’asporto qui è che il coinvolgimento dell’influencer dovrebbe essere preso sul serio poiché diventa più regolare nelle NFT frazionarie. Considerando che i tradizionali oggetti da collezione come figurine, videogiochi e scarpe da ginnastica hanno continuato a vedere una rinascita di popolarità negli ultimi anni, specialmente con influencer e YouTuber , sembra che un crossover tra oggetti da collezione fisici e digitali sia ancora imminente. Potremmo benissimo vedere una nuova ondata di collezionisti che si lanciano frontalmente in progetti di celebrità solo per essere bruciati, proprio come abbiamo fatto verso l’inizio del 2021.

Lo strano

La cosa strana degli NFT frazionari? Apre la porta a un’ampia varietà di casi d’uso che rispecchiano e superano le stranezze di raccolte come CrypoDickbutts ed Ether Rocks . La suddetta arte frazionaria ha senza dubbio aperto le porte agli NFT frazionari all’inizio del 2021 e ora molti altri sforzi simili sul mercato hanno seguito l’esempio.

Dank Bank è uno di questi sforzi che è innegabilmente strano ma apparentemente sensato. Un nuovo mercato lanciato nel marzo 2022, Dank Bank consente agli utenti di scambiare e raccogliere frazioni di meme e altri momenti iconici della storia di Internet.

Nel corso degli anni, i meme sono diventati più di un modo semplice e divertente per condividere un senso dell’umorismo collettivo. Si sono moltiplicati in unità di conoscenza culturale e sono diventati un modo per condividere e diffondere informazioni culturali in modo rapido ed efficace. Per questo motivo, i meme sono diventati un aspetto importante della cultura di Internet.

Considerando il fatto che numerosi meme influenti sono stati coniati e venduti sulla blockchain nell’ultimo anno, sembrerebbe che Dank Bank abbia semplicemente ampliato l’idea che i meme vivano nella propria sottosezione del mercato NFT.

È strano? Decisamente. Ma è anche indicativo dell’importanza della cultura condivisa nell’era digitale. E questa era digitale si sta rivelando un’era in cui i creatori originali di meme iconici sono in grado di frazionare e vendere la loro proprietà intellettuale in un modo che va a vantaggio di collezionisti e artisti.

La conclusione

Il mercato frazionato sembra diverso dal più ampio mercato NFT. Più piccolo e più di nicchia, certo, ma potrebbe presentare altrettante opportunità di innovazione quanto quella dell’ecosistema NFT generale. E la proprietà frazionata sta diventando sempre più popolare tra coloro che avrebbero difficoltà a generare il capitale per ottenere qualsiasi NFT da un progetto PFP leader.

Tuttavia, le NFT frazionarie devono essere prese con le pinze. Come per il più ampio mercato NFT, non tutti i token aumenteranno di valore. Sia i guadagni che le perdite monumentali si trovano in tutto l’ecosistema.

Inoltre, starà ancora una volta al consumatore e al mercato decidere, nel tempo, quali frazioni di NFT hanno valore e scoprire se progetti come Dank Bank e Liquid Marketplace forniscono innovazione in un modo che spinge lo spazio NFT in avanti, oppure sfrutta semplicemente la popolarità di Internet a scopo di lucro.

Disclaimer

NFTs are an emerging asset class that is still evolving. The information in this article, whether directed at NFTs or other asset classes, should not be construed as financial or investment advice. Always do your own research before making any decision to buy, sell or trade NFTs.

Admin

NFT-Blog.it è un sito di notizie, guide e approfondimenti dedicato alla divulgazione di tutto ciò che ruota attorno agli NFT. La nostra missione è quella di informare e diffondere la conoscenza sui benefici che vengono da queste nuove entusiasmanti esperienze e tecnologie.

Lascia un commento