NFT-Blog.it

Non-fungible token. Guide, Approfondimenti e News.

Cos’è il Doxxing? Perché dovresti sapere cosa significa essere doxxed

DiAdmin

Lug 2, 2022

Doxxing è un termine che probabilmente hai sentito molto, sia che tu sia nello spazio NFT o semplicemente su Internet. Inutile dire che il doxxing di qualcuno è un grosso problema online. In effetti, molti lo vedono come un atto di cyberbullismo. D’altra parte, il doxxing nello spazio NFT e cripto è diventato uno strumento importante nello sforzo di sradicare i truffatori.

Quindi a volte va bene doxx qualcuno o è sempre un tabù? Il doxxing è visto in modo diverso nello spazio NFT rispetto al resto di Internet? E perché la gente lo chiama doxxing in primo luogo?

Cosa significa doxxing una persona?

Per dirla semplicemente, doxxing (o doxing) è l’atto di pubblicizzare l’identità e/o i dati personali di una persona. Naturalmente, questo significa pubblicare informazioni che non erano già disponibili. Secondo molti, il doxxing è una forma di cyberbullismo. Di conseguenza, le persone disprezzano molto la pratica nella cultura di Internet.

Perché si chiama doxxing?

I termini “doxxing” e “doxxed” derivano dalla parola documenti. Per spiegare, la cultura hacker agli albori del Web 1.0 ha abbreviato i documenti in “docs” e poi in “dox. Quindi l’atto di doxxing è “lasciare cadere documenti” su qualcuno. I documenti in questione sarebbero solitamente cose come indirizzi, numeri di telefono o documenti finanziari.

È interessante notare che l’iconico collettivo di hacker Anonymous ottiene il merito di aver reso popolare il termine. Il collettivo è famigerato per aver denigrato figure importanti, generalmente nell’interesse dichiarato di denunciare illeciti.

Betty, co-fondatrice della collezione Deadfellaz NFT, ha rivelato la sua identità in un’intervista esclusiva a NFTevening.

Cosa significa essere doxxed nello spazio NFT?

Come con molte sottoculture di Internet, l’anonimato è un aspetto importante della cultura NFT odierna e in criptovalute in generale. Anche se c’è un argomento che questo ha iniziato a cambiare.

In sostanza, alcune persone nello spazio NFT scelgono di comunicare online senza mai mostrare i loro volti o usare i loro veri nomi. Per alcuni, questo è per motivi di sicurezza, ad esempio, in modo che non siano un bersaglio più facile per hacker e altri criminali. Per altri, è semplicemente una parte della cultura e un cenno a un futuro in cui le persone creano nuove identità per se stesse nel metaverso.

Tuttavia, c’è stata una maggiore spinta per alcune persone nello spazio NFT a doxx se stesse piuttosto che rimanere anonime. In particolare, ciò è dovuto all’enorme numero di truffe e furti di tappeti che abbiamo visto nello spazio NFT negli ultimi mesi.

Sfortunatamente, i cattivi attori che agiscono con personaggi anonimi hanno avuto fin troppo facilmente il tempo di truffare le persone e di non subire conseguenze. Che si tratti di phishing online o come fondatori di progetti NFT anonimi, le persone hanno sempre più difficoltà a fidarsi degli anons nello spazio NFT. Ciò ha portato più persone a farsi doxxare (spesso semplicemente mostrando la propria faccia), in particolare i fondatori di progetti .

Un giornalista di BuzzFeed ha denunciato due dei fondatori della BAYC all’inizio di quest’anno.

Le persone vengono involontariamente doxxate negli NFT?

La risposta breve è sì. Il doxxing accade molto negli NFT. Anche se tende a comportare solo la pubblicità del nome e/o del volto di una persona anonima. Raramente abbiamo visto gli indirizzi personali delle persone o altre informazioni pubblicate su Twitter per quanto riguarda gli anons negli NFT.

L’istanza più famigerata potrebbe essere proprio i fondatori del Bored Ape Yacht Club. Per spiegare, un reporter di BuzzFeed ha smascherato i co-fondatori di Yuga Labs Gordon Goner e Gargamella a febbraio . A dire il vero, la crescita assurdamente rapida della BAYC rende estremamente improbabile che gli uomini sarebbero rimasti anonimi per molto più tempo.

Indipendentemente da ciò, il giornalista ha preso una notevole quantità di critiche dallo spazio NFT in generale in quel momento. Soprattutto perché non ha assegnato alcun illecito a nessuno dei due e quindi non aveva ragioni ovvie per rivelare i loro nomi.

Detto questo, il doxxing avviene molto più regolarmente alle persone collegate ad attività dannose sulla blockchain. Detective blockchain popolari come ZachXBT occasionalmente infastidiscono le persone quando le loro identità vengono fuori come parte di un’indagine su potenziali crimini.

Al contrario, il resoconto molto più controverso di NFT Ethics ha anche rivelato regolarmente l’identità di sospetti cattivi attori. Tuttavia, l’account ha anche ricevuto pesanti critiche per molti di quei casi, quando le persone hanno ritenuto che NFT Ethics lo avesse fatto inutilmente. Questo serve solo a mostrare quanto sia tabù il doxxing di qualcuno nello spazio NFT.

Disclaimer

NFTs are an emerging asset class that is still evolving. The information in this article, whether directed at NFTs or other asset classes, should not be construed as financial or investment advice. Always do your own research before making any decision to buy, sell or trade NFTs.

Admin

NFT-Blog.it è un sito di notizie, guide e approfondimenti dedicato alla divulgazione di tutto ciò che ruota attorno agli NFT. La nostra missione è quella di informare e diffondere la conoscenza sui benefici che vengono da queste nuove entusiasmanti esperienze e tecnologie.

Lascia un commento