NFT-Blog.it

Non-fungible token. Guide, Approfondimenti e News.

Museo della meta storia dell’Ucraina: cosa dovresti sapere

DiAdmin

Lug 19, 2022

Mentre la guerra infuria in Ucraina, diverse iniziative Web3 sono emerse per sostenere il paese nella sua lotta contro la Russia. Una di queste iniziative degne di nota è il Meta History: Museum of War istituito dal Ministero della Trasformazione Digitale dell’Ucraina e dal Ministero della Cultura. Annunciato per la prima volta a marzo, il museo NFT non mira solo ad aiutare il Paese, ma anche a restaurarne il patrimonio culturale. Ecco tutto ciò che devi sapere sul Museo di Metastoria dell’Ucraina e su come puoi sostenere il progetto.

Cos’è il Museo di Metastoria dell’Ucraina?

La piattaforma NFT Meta History: Museum of War dell’Ucraina è stata annunciata per la prima volta da Mykhailo Fedorov, vice primo ministro e ministro della trasformazione digitale del paese. Inizialmente, la piattaforma ha abbandonato 54 NFT per raccogliere fondi per il governo ucraino. 

Gli NFT contenevano tweet di fonti ufficiali sovrapposti a un disegno di artisti NFT sia ucraini che internazionali. I tweet includevano l’appello della NATO alla Russia per fermare la guerra. In sostanza, la NFT segna i primi tre giorni di guerra, tra il 24 e il 26 febbraio. Nei mesi trascorsi dal suo lancio, Meta History Museum ha pubblicato diverse collezioni NFT.

“Il museo MetaHistory NFT è stato creato per commemorare la storia degli eventi attuali in Ucraina, preservare la verità e raccogliere donazioni per gli aiuti umanitari”, si legge sul sito web del progetto . “Abbiamo una nuova visione del ruolo dell’arte nella società: deve essere rilevante, coraggiosa, attivista. Ed eterno”.

Come funziona il Museo della Metastoria dell’Ucraina?

Innanzitutto, il Museo di Metastoria dell’Ucraina seleziona le notizie relative a eventi importanti della guerra in Ucraina. Quindi, i principali artisti NFT creano opere d’arte basate sulle loro interpretazioni delle notizie. Il museo trasforma quindi queste opere in NFT sulla blockchain di Ethereum.

Successivamente, la piattaforma rilascia gli NFT come diverse cadute nell’ambito del loro progetto principale chiamato “Warline”. I collezionisti possono acquistare questi NFT pagando criptovaluta. Infine, il museo NFT dona l’intero ricavato delle vendite al Ministero della Trasformazione Digitale dell’Ucraina.

Finora, la piattaforma ha raccolto circa $ 1,2 milioni di fondi (al momento in cui scriviamo). Inoltre, ha tenuto 91 aste, due eventi nel metaverso e ha 1955 NFT in circolazione. 

Il Meta History Museum offre diverse collezioni NFT per supportare l’Ucraina.

Come puoi sostenere il progetto?

Il modo più semplice per supportare il Meta History Museum dell’Ucraina è acquistare i loro NFT Warline attualmente disponibili sul sito web. Solo per i collezionisti d’arte Warline, il sito web ha una pagina d’asta dedicata con NFT di arte generativa rara di artisti ucraini e globali. Questi NFT sono disponibili a prezzi variabili.

In alternativa, puoi donare direttamente ETH al progetto senza necessariamente acquistare un NFT. Per questo, vai semplicemente sul sito Web del Meta History Museum e fai clic sul pulsante “Dona”. Quindi, inserisci l’importo di ETH che desideri donare, collega il tuo portafoglio e completa la transazione.

Insieme al governo ucraino, anche diversi artisti NFT e organizzazioni Web3 si sono fatti avanti per raccogliere fondi per l’Ucraina utilizzando NFT. Ciò include RELI3F, UkraineDAO di Nadya Tolokonnikova delle Pussy Riot e Vandalz per l’Ucraina di WhIsBe e Wladimir Klitschko, solo per citarne alcuni.

Disclaimer

NFTs are an emerging asset class that is still evolving. The information in this article, whether directed at NFTs or other asset classes, should not be construed as financial or investment advice. Always do your own research before making any decision to buy, sell or trade NFTs.

Admin

NFT-Blog.it è un sito di notizie, guide e approfondimenti dedicato alla divulgazione di tutto ciò che ruota attorno agli NFT. La nostra missione è quella di informare e diffondere la conoscenza sui benefici che vengono da queste nuove entusiasmanti esperienze e tecnologie.

Lascia un commento