NFT-Blog.it

Non-fungible token. Guide, Approfondimenti e News.

Gli NFT ci liberano dalle gerarchie Web2. L’utilità forzata erode il progresso

DiAdmin

Ago 25, 2022

Se la comunità NFT fosse una famiglia allargata che si incontra in occasione di cene di vacanza ed eventi speciali, l’utilità sarebbe l’equivalente attuale della politica e della religione che le persone potrebbero cercare di evitare per mantenere le cose civili.

La parola ha acceso innumerevoli discussioni nello spazio negli ultimi mesi, ed è probabile che i risultati di quelle conversazioni rispondano a una domanda cruciale che deve affrontare il mondo Web3: cosa deve un artista che vende NFT alle persone che acquistano il proprio lavoro?

La risposta a cosa significa utilità è più semplice e interessante di quanto si possa pensare. Ma per arrivare a questa risposta, dobbiamo capire le basi di cos’è l’utilità NFT, perché le persone sono così in armi al riguardo e quale sarà il suo futuro.

Quindi, cos’è esattamente l’utilità NFT?

Gli NFT che vengono forniti con utilità (e non tutti lo fanno) offrono ai titolari di tali risorse digitali l’accesso a diritti, vantaggi e privilegi esclusivi. Suona piuttosto ampio? Probabilmente è perché lo è.

Il bello degli NFT è che questa utilità può variare tanto quanto l’immaginazione umana. Ad esempio, quando il fotografo Tim Flach ha collaborato con Atlas Labs per pubblicare una serie di fotografie NFT dell’Ara di Spix, una specie dichiarata estinta in natura, il team ha offerto ai collezionisti la possibilità di essere presenti a un evento che prevedeva il loro ritorno nel Brasile foresta pluviale.

Altri progetti hanno portato il concetto di utilità a livelli astronomici (letteralmente) utilizzando NFT per inviare persone nello spazio . Ma la maggior parte dei progetti NFT che offrono utilità ai collettori esistono più vicino al livello del suolo.

Quando si tratta di progetti PFP NFT , l’acquisto di un NFT nella raccolta spesso comporta alcuni vantaggi (o utilità) piuttosto interessanti. I collezionisti sono spesso in prima linea per i prossimi airdrop , hanno accesso a eventi IRL esclusivi e gli NFT consentono persino ai fan di programmi TV e fumetti di avere voce in capitolo nella direzione creativa dell’IP. I progetti con un focus chiaramente dichiarato sull’utilità spesso includono tabelle di marcia chiare su dove il team di sviluppo intende guidare la comunità. Questi potrebbero anche delineare come e perché gli NFT dei detentori manterranno e aumenteranno di valore.

E perché l’utilità NFT è importante?

Flach e il team di Atlas Labs non dovevano offrire quell’utilità ai collezionisti. Tuttavia, l’utilità unica offerta dal progetto, ovvero consentire ai collezionisti di vedere gli uccelli liberati in natura, ha certamente contribuito a sensibilizzare sulla raccolta di NFT e ha incentivato le persone ad acquistare le NFT.

Ma perché acquistare NFT di utilità, invece di acquistare valore artistico, da soli? Piuttosto che semplicemente prestare sostegno finanziario a un progetto di conservazione, le utility NFT hanno consentito ai proprietari di essere più intimamente coinvolti in ciò che il team stava facendo. In breve, l’utilità di un NFT può aiutare le persone a sentirsi come se stessero contribuendo in modo significativo a un progetto.

Per altri collezionisti di NFT, l’utilità è essenziale perché consente loro di connettersi con altri individui che la pensano allo stesso modo. A questo proposito, per alcuni membri della comunità NFT, la proprietà NFT non riguarda letteralmente il possesso di un file digitale unico. È il senso di comunità  e cameratismo che ne deriva. Per tali individui, i meetup digitali, gli eventi dal vivo e le relative utilità sono tutti importanti.

Il divario di utilità NFT

Ma il concetto di utilità ha aperto una profonda spaccatura nell’ecosistema NFT . Per alcuni collezionisti, il semplice fatto che gli NFT possano avere utilità fa sì che se lo aspetti, quasi senza eccezioni. Altri credono che la comunità non dovrebbe esercitare pressioni sugli artisti affinché forniscano utilità, sostenendo che l’arte stessa è l’utilità.

Ma questo binario è falso e la gamma di opinioni che la comunità ha espresso sull’utilità NFT riflette abbastanza bene la diversità dei bisogni che i progetti NFT hanno al riguardo. L’utilità semplicemente non è una dinamica valida per tutti che qualsiasi campo può lodare o denunciare.

Alcuni progetti NFT garantiscono utilità 

Il Bored Ape Yacht Club è uno dei progetti NFT per eccellenza in circolazione. I proprietari di Bored Ape NFT hanno ricevuto numerosi vantaggi per aver acquistato la collezione, incluso l’accesso al merchandising esclusivo, l’accesso alla lista consentita agli airdrop Bored Ape Kennel Club e Mutant Ape Yacht Club , entrambi diventati collezioni di grande valore in sé e per sé grazie al successo del principale progetto NFT da cui hanno origine.

Yuga Labs, la società dietro BAYC, ha anche riservato 45.000 appezzamenti di terreno digitale dal metaverso BAYC Otherside per i collezionisti. Ottenere airdrop gratuiti (o quasi gratuiti) di NFT da progetti di successo prima che vengano messi in vendita al pubblico è un po’ come ottenere denaro gratuito, e quando il progetto in questione è BAYC, non è nemmeno una piccola somma di denaro.

Questa è la natura della maggior parte dei progetti PFP NFT : sono oggetti da collezione digitali che tendono a concentrarsi sulla creazione di clamore e una base di comunità e quindi premiando quella base per l’acquisto e la conservazione delle proprie risorse digitali. E mentre nessuno dice che l’opera d’arte dietro i progetti PFP non sia unica o non richieda talento per essere realizzata, è improbabile che qualcuno compri queste collezioni solo perché gli piace il loro aspetto. Senza utilità, BAYC non avrebbe il successo di oggi, per esempio.

E va benissimo. È anche ragionevole che un collezionista si aspetti utilità da un progetto del genere, soprattutto se gli sviluppatori del progetto lo hanno comunicato chiaramente fin dall’inizio.

Ma i progetti e i loro follower non hanno sempre la comunicazione migliore e più chiara e le supposizioni abbondano. Qualcuno che un giorno ha acquistato una collezione PFP ad alta utilità e poi ha acquistato un’opera d’arte 1 su 1 da un illustratore digitale potrebbe presumere che quest’ultimo fornirà loro la stessa utilità della prima, ad esempio. Nell’era delle criptovalute e dell’arte crittografica non fungibile, gli asset digitali sono soprattutto investimenti, giusto?

Ebbene, non per tutti, meno per tutti gli artisti che si sono rivolti agli NFT per costruire carriere di successo e ricevere un’adeguata remunerazione per il loro lavoro.

Il caso contro l’utilità NFT obbligatoria 

“Siamo l’utilità, abbiamo creato l’arte, non ci siamo mai fermati, abbiamo dedicato tutte le ore per costruire l’arte che ami così tanto”, ha scritto Isaac “Drift” Wright, membro della comunità e fotografo di fama NFT, in un tweet di aprile . “Non siamo qui per farti guadagnare, non siamo fottuti progetti pfp. Siamo investimenti a lungo termine, non una svolta rapida”.

Drift è un noto fotografo nella comunità NFT che si è espresso con forza contro la posizione della domanda di utilità quando il dibattito è divampato online all’inizio di quest’anno. Le sue parole parlano della differenza nelle dinamiche di utilità tra i progetti PFP e gli artisti che presentano il loro lavoro nel formato NFT. Cath Simard, un’altra fotografa nello spazio NFT , ha fatto eco a questi pensieri quando ha risposto ai sostenitori dell’utilità dicendo: “La tabella di marcia sono IO. L’utilità è la mia ARTE.

Entrambi gli artisti presentano l’antica argomentazione secondo cui l’arte non ha bisogno di alcuna utilità o funzione per essere di valore. Dopotutto, la gigantesca scultura in metallo di Jeff Koons Ballon Dog (Orange) è stata venduta per più di 58 milioni di dollari , ed è dubbio che il proprietario di quel pezzo si lamenti del fatto che non possa fare brutti scherzi.

Eppure, ci sono voci nella comunità NFT che credono che questo non sia un argomento valido e che l’utilità sia una proprietà intrinseca del formato NFT. Se gli artisti non vogliono essere responsabili nei confronti dei loro “investitori”, in questo modo, affermano, possono semplicemente vendere il loro lavoro da qualche altra parte e in un formato più tradizionale.

Ci sono diversi problemi con questa idea. In primo luogo, nessun regolamento afferma che qualsiasi arte presentata come NFT debba includere l’utilità, e qualsiasi affermazione contraria ha le sue origini in un’implicazione piuttosto sinistra e legittima che non si addice alla comunità NFT.

Gli NFT hanno offerto agli artisti un modo più diretto ed efficace per trovare un compenso adeguato per il loro lavoro. La tecnologia sta iniziando a cambiare le dinamiche statiche, gerarchiche e spesso impenetrabili del mondo dell’arte tradizionale che hanno impedito a tanti artisti di ottenere visibilità o successo. In effetti, questi sono i motivi esatti per cui così tanti hanno celebrato l’avvento della blockchain. L’economia dei creatori ha finalmente avuto un nuovo modo di fiorire.

Ma per i collezionisti applaudire una tecnologia che consente agli artisti di guadagnarsi da vivere attraverso il loro duro lavoro in un momento e poi voltarsi e comportarsi come quegli artisti hanno un debito con i collezionisti solo per aver usato quella tecnologia è osceno. Allo stesso modo, etichettare automaticamente i collezionisti di NFT come “investitori” è carica di retorica fuorviante espressa nel linguaggio della mercificazione che rafforza i brutti paradigmi del Web2.

Gli artisti (ei progetti in generale) dovrebbero essere chiari su quale (se presente) utilità intendono fornire alle persone che acquistano il loro lavoro come NFT? Assolutamente. I collezionisti dovrebbero presumere che tutte le NFT avranno utilità e quindi si sentiranno in diritto? Assolutamente no. L’ecosistema NFT è una strada a doppio senso tra artisti e collezionisti, ed entrambi devono essere comprensivi, empatici e diretti.

L’utilità NFT è uno strumento mutaforma, e questa è una buona cosa

L’utilità non è un interruttore che si accende e si spegne. Molti progetti sono a cavallo tra il fornire ai collezionisti l’arte per il bene dell’arte e anche il dare loro utilità.

Ad esempio, il primo progetto NFT di Sir Anthony Hopkins si appoggia fortemente a un tema di alto concetto rappresentato in alcuni eccezionali rendering digitali che incorporano il suo lavoro di pittore in buona fede. L’opera d’arte è visivamente impressionante e un team di artisti dello studio creativo Web3 Orange Comet ha impiegato una notevole quantità di tempo per la produzione.

Ma il progetto NFT di Hopkins fornisce anche utilità ai collezionisti, come dare ai proprietari degli oggetti più rari della collezione merce autografa e persino la possibilità di fare un brunch con l’attore stesso. Hopkins è un’icona culturale, se mai ce n’è stata una – avrebbe potuto benissimo dire “l’arte è l’utilità”, e lasciar perdere. Ma lui e il team di Orange Comet sentivano chiaramente che un modello ibrido avrebbe funzionato meglio per il loro progetto.

In effetti, ciò che ha funzionato per Hopkins potrebbe non funzionare per un altro progetto NFT, anche simile. L’utilità è uno strumento personalizzabile, non molto diverso dall’abbigliamento. Indossi ciò che ti piace e ciò che funziona per te. Ma rimproverare le persone per quello che indossano (o non indossano) è inutile, arrogante e rasenta le molestie.

La comunità NFT è ancora agli inizi, ma è famigerata per le lotte interne. E, mentre i suoi membri potrebbero certamente trarre vantaggio da un promemoria del fatto che così tanto Internet (e Twitter in particolare) distilla argomenti complessi e sfumati in inutili slogan e morsi sonori, le discussioni che le persone stanno avendo lì sono in gran parte sane e necessarie. Web3 è una nuova stanza poco illuminata i cui bordi devono ancora essere mappati. Queste discussioni aiutano le persone a farsi strada intorno ai muri e ad orientarsi.

Quella stanza prenderà una forma definita con il passare del tempo e il dibattito sull’utilità si placherà. Con un po’ di fortuna, le persone guarderanno indietro a queste discussioni e si chiederanno di cosa si trattasse. Un giorno, potrebbe essere ovvio che gli NFT possono avere qualsiasi utilità tu voglia, senza invadere l’idea che non debbano necessariamente farlo.

Disclaimer

NFTs are an emerging asset class that is still evolving. The information in this article, whether directed at NFTs or other asset classes, should not be construed as financial or investment advice. Always do your own research before making any decision to buy, sell or trade NFTs.

Admin

NFT-Blog.it è un sito di notizie, guide e approfondimenti dedicato alla divulgazione di tutto ciò che ruota attorno agli NFT. La nostra missione è quella di informare e diffondere la conoscenza sui benefici che vengono da queste nuove entusiasmanti esperienze e tecnologie.

Lascia un commento