NFT-Blog.it

Non-fungible token. Guide, Approfondimenti e News.

Guida fiscale NFT: 8 consigli professionali per creatori e investitori NFT

DiAdmin

Ago 31, 2022

Tra tutti i progetti blockchain, gli NFT sono stati notevoli nella loro continua crescita e adozione. A maggio 2022, circa 37 miliardi di dollari sono stati inviati ai mercati NFT dagli investitori. Questa fiorente nicchia ha dimostrato che l’industria blockchain è un promettente settore quasi-capitale, da qui la necessità che la sua nicchia finanziaria sia tassata e in cambio una guida fiscale NFT per creatori e investitori. 

Una tassa è un’imposta o un prelievo di capitale sui cittadini di un paese per sostenere finanziariamente il governo. Ogni governo di ogni nazione mette da parte le sue agenzie fiscali che controllano le entrate fiscali addebitando agli individui e alle organizzazioni aziendali una certa percentuale della loro plusvalenza. Questa tassa è stata estesa anche agli NFT anche quando i governi stanno ancora pensando di regolamentare l’industria delle criptovalute.

Generalmente, lo stesso rudimento fiscale si applica quando si realizza una perdita o un guadagno. Le tasse NFT si basano sulle plusvalenze. 

Che cos’è l’imposta sulle plusvalenze?

L’imposta sulle plusvalenze si applica a un profitto realizzato su una merce, beni o investimento quando vengono venduti o ceduti. Ad esempio, se hai acquistato un iPhone per $ 500 e lo hai venduto a $ 600, hai guadagnato $ 100. Viene tassato il profitto che hai realizzato, non l’importo che hai ricevuto, ovvero il profitto di $ 100 è tassato, non il totale di $ 600. Tuttavia, l’imposta sulle plusvalenze può essere compensata o ridotta dalla perdita di capitale.

Che cos’è una perdita di capitale?

Una perdita di capitale si verifica quando vendi una merce per un importo inferiore al suo valore o quando disponi di un investimento per meno di quello che paghi. Una perdita di capitale non si applica a oggetti di uso personale come la tua auto o casa, ma si applica a investimenti come criptovalute, azioni, fondi comuni di investimento, immobili e obbligazioni. La perdita di capitale può ridurre l’imposta sulle plusvalenze sottraendo la perdita netta dai guadagni netti.

La tassa NFT è una tassa applicata agli investitori e agli appassionati di NFT ogni volta che acquistano o vendono NFT. Come un’altra forma di tassazione, anche la tassa NFT viene utilizzata per sostenere il governo attraverso varie percentuali. Sulla scia di ciò, creatori, investitori e appassionati devono conoscere le linee guida che circondano questa nuova ondata di tasse sugli NFT.

Cosa dovrebbero pagare come investitori, cosa è tassato e cosa no. Tieni presente che la guida di seguito è una guida fiscale NFT generale e alcune regole sono applicabili solo agli Stati Uniti. 

8 Regole fiscali NFT per investitori e creatori

1. I creatori di NFT non sono tenuti a pagare le tasse finché non vendi il tuo NFT

Come creatore di NFT, non devi alcuna tassa finché non vendi i tuoi NFT. Questo è lo stesso che produrre una merce particolare; non viene tassato fino a quando non vendi perché non si ottengono entrate sugli articoli invenduti. Quando vendi i tuoi NFT, il reddito generato sarà considerato un reddito ordinario, tassato come qualsiasi altro reddito guadagnato dal lavoro. Tuttavia, se crei NFT come professione o impresa, puoi anche pagare l’imposta sul lavoro autonomo.

2. Gli NFT di conio possono essere tassati indirettamente attraverso i canoni del gas

Normalmente, la creazione o il conio di NFT sul mercato non è tassabile, ma in alcuni rari casi potrebbe essere tassabile tramite una tassa sul gas.

Come?

Supponendo che Jason, un hobbista, coni un Mutant Ape NFT e spenda 0,32 ETH per la tariffa del gas, quando ha acquistato l’ETH circa quattro settimane fa, costava $ 176. Quando conia il suo NFT, il valore di 0,32 ETH è aumentato a $ 300. Quindi, coniare il suo NFT con lo stesso ETH comporterà una plusvalenza di $ 124 ($ 300- $ 176), mentre il costo per coniare il suo NFT è di $ 300. Se fosse stato che Jason avesse coniato come creatore professionista, i $ 124 sarebbero stati il ​​suo reddito normale.   

3. I commercianti NFT non sono tenuti a pagare le tasse fino a quando non effettuano vendite

Proprio come i creatori, anche i trader NFT non pagheranno alcuna tassa fino a quando non avranno venduto i loro NFT. Possono resistere per tutto il tempo che desiderano e non pagare le tasse, ma se vendono a scopo di lucro, pagheranno le tasse a una determinata percentuale.

4. L’acquisto di NFT può essere imponibile indirettamente

Se stai acquistando NFT con criptovaluta, sarai tassato perché IRS – Internal Revenue Service – ha classificato le transazioni di criptovaluta come tassabili. Ad esempio, sarai tassato se hai acquistato ETH per un valore di $ 1.800 e lo hai utilizzato per acquistare NFT del valore di $ 4.600. Il motivo per essere tassato qui è che l’ETH che hai acquistato è stato venduto e i proventi vengono utilizzati per acquisire NFT. La tua tassazione sarà misurata se la tua plusvalenza è a lungo oa breve termine.

La plusvalenza a lungo termine, in questo caso, è quando HODL il tuo ETH per almeno un anno, mentre a breve termine è quando HODL il tuo ETH per meno di un anno, tassato come l’aliquota dell’imposta sul reddito federale ordinaria.

5. I ricavi derivanti dalla vendita di NFT o Royalties sono tassati

Quando un investitore o un creatore vende NFT, il reddito viene tassato a seconda della durata della sua detenzione, a lungo oa breve termine. Alcuni NFT hanno royalties nel loro contratto intelligente, che consente al creatore di avere diritto a un determinato reddito ogni volta che tali NFT vengono venduti a un altro investitore. Ogni volta che il creatore riceve questa royalty, viene tassata anche perché è considerata un reddito.

6. Le royalties creano una passività fiscale

Quando ricevi le royalties, vieni tassato in due modi; pagherai l’imposta ordinaria sul reddito e l’imposta sul lavoro autonomo sul valore di ogni royalty che ricevi in ​​criptovaluta. Questo perché le royalties sono considerate entrate passive ogni volta che la NFT viene rivenduta.

7. La maggior parte dei mercati NFT non ti invierà un modulo fiscale

A causa della mancanza di indicazioni IRS in merito alla dichiarazione dei redditi per le risorse digitali, la maggior parte dei mercati NFT non ti invierà moduli fiscali sulle tue transazioni. È sufficiente che tu DYOR sul tuo mercato preferito per informazioni utili sulla tassazione. Indipendentemente da ciò, è importante tenere registri dettagliati delle tue transazioni NFT poiché dovresti segnalare le tue transazioni all’IRS.

8. La donazione di NFT non è imponibile se donata direttamente all’ente di beneficenza

Le NFT possono essere donate a case di beneficenza, musei o messe all’asta per beneficenza. Nessuna imposta è dovuta se il donatore ha donato la NFT direttamente a un’organizzazione 501(c)(3). Ma se il donatore ha prima messo all’asta la NFT per beneficenza e ha donato i proventi senza trasferire la NFT al 501(c)(3), il donatore dovrà plusvalenze dai proventi dell’asta. Tuttavia, il donatore può essere esonerato da ciò trasformando i proventi dell’asta in denaro e facendo una grande donazione che può cancellare la propria responsabilità fiscale a un’organizzazione di beneficenza.

Le organizzazioni 501(c)(3) sono organizzazioni esentate dall’imposta federale sul reddito ai sensi della sezione 501(c)(3) del Titolo 26 del Codice degli Stati Uniti. Tali organizzazioni sono generalmente organizzazioni non redditizie come fondazioni di beneficenza e organizzazioni religiose.

La tassazione NFT va oltre quanto discusso sopra; ad esempio, anche gli airdrop NFT e lo scambio di un NFT con un altro sono tassabili. Tuttavia, le informazioni di cui sopra non sono consigli finanziari, poiché esistono piattaforme che possono aiutarti a calcolare le tue tasse NFT e fornire informazioni su questioni affini.

Disclaimer

NFTs are an emerging asset class that is still evolving. The information in this article, whether directed at NFTs or other asset classes, should not be construed as financial or investment advice. Always do your own research before making any decision to buy, sell or trade NFTs.

Admin

NFT-Blog.it è un sito di notizie, guide e approfondimenti dedicato alla divulgazione di tutto ciò che ruota attorno agli NFT. La nostra missione è quella di informare e diffondere la conoscenza sui benefici che vengono da queste nuove entusiasmanti esperienze e tecnologie.

Lascia un commento