NFT-Blog.it

Non-fungible token. Guide, Approfondimenti e News.

SuperRare: una guida per i collezionisti e gli artisti di NFT

DiAdmin

Set 28, 2022

SuperRare (sede del token SuperRare) è l’esclusivo mercato delle criptovalute di cui molti artisti digitali aspirano a far parte. Descrivendosi come “Instagram incontra Christie’s” , SuperRare ospita alcuni degli artisti NFT più importanti. 

In definitiva, SuperRare è una piattaforma attraverso la quale puoi vendere e collezionare opere d’arte digitali. Con artisti molto ricercati e una comunità di collezionisti in crescita, la piattaforma è un modo per interagire con l’arte, la curatela e il collezionismo. Sul perché hanno creato un social network per Crypto-art, i fondatori affermano:

Pensiamo che il collezionismo sia intrinsecamente sociale. Dal momento che gli oggetti da collezione digitali hanno un record di proprietà trasparente, sono perfetti per un ambiente sociale. Il livello sociale può semplificare la valutazione del valore e di altro contesto attorno agli articoli sul mercato. Inoltre, è più divertente!


Il mercato stesso è iniziato come una piattaforma centralizzata, con il team principale che valutava gli artisti e ne selezionava alcuni speciali da inserire nella loro curatela. Tuttavia, la piattaforma si è ora unita alla maggior parte della comunità NFT nell’adozione di un approccio decentralizzato al proprio lavoro. Quindi, una  DAO (organizzazione autonoma decentralizzata) formata da creativi e collezionisti che detengono il token di governance RARE è ora destinata a guidare la piattaforma.

Diamo un’occhiata a SuperRare. Continua a leggere per scoprire tutto ciò che devi sapere sul mercato delle belle arti.

Che cos’è il mercato NFT SuperRare?

SuperRare è un mercato di cripto-arte online ultra esclusivo sulla blockchain di Ethereum. La piattaforma si è guadagnata la reputazione di essere di fascia alta, con solo gli artisti emergenti più importanti e popolari in primo piano. 

La prestigiosa piattaforma è stata lanciata nel 2018 e si concentra esclusivamente sugli NFT d’arte. Pertanto, a differenza di molti altri mercati NFT, questa piattaforma non ospita risorse di gioco digitali, NFT musicali o domini Web3. Con una vasta gamma di stili artistici, SuperRare vanta di tutto, dall’arte concettuale, alle illustrazioni, alla fotografia NFT. Il file NFT può esistere come immagine fissa, grafica 3D, video o file GIF. 

Per i primi tre anni della sua esistenza ha agito secondo un modello centralizzato. Quindi, gli artisti che volevano elencare il loro lavoro sulla piattaforma sono entrati utilizzando un invio. Quindi, il team di SuperRare Labs ha esaminato la richiesta. Ogni voce doveva essere completamente originale, creata dal richiedente dell’account e non coniata altrove. Pertanto, ogni pezzo d’arte elencato su SuperRare era incredibilmente unico. Ora, nel tentativo di unirsi al decentramento del mondo Web3 , SuperRare ha introdotto il suo token RARE. Questo token offre ai proprietari la governance sui processi della piattaforma, inclusa la selezione degli artisti. 

Chi c’è dietro SuperRare e dove hanno sede?

SuperRare è stata co-fondata da Charles Crain, John Crain e Jonathan Perkins nel 2018. Il team ha anche fondato Pixura, la tecnologia di base utilizzata per eseguire SuperRare. È importante sottolineare che John Crain è anche un ex ingegnere di prodotto presso la società Web3 ConsenSys.

Il piccolo team di amanti dell’arte ha esplorato l’idea per sei mesi prima del lancio il 4 aprile 2018. Parlando all’inizio della piattaforma, il team ha detto:

Abbiamo iniziato a costruire SuperRare alla fine del 2017, tre amici che lavorano in una caffetteria a Brooklyn con il sogno di costruire un nuovo mercato dell’arte progettato per l’era digitale. L’idea era semplice ma potente: e se potessimo utilizzare gli NFT come un modo per autenticare e certificare l’arte digitale? Se ciò fosse possibile, avremmo il potenziale per creare un mercato globale aperto e trasparente per l’arte digitale a cui chiunque nel mondo potrebbe accedere.

Tuttavia, oltre al team, ci sono anche diversi importanti investitori. Questi includono Mark Cuban, Samsung Next e Ashton Kutcher. Oltre ai dirigenti e agli investitori, SuperRare ha anche una comunità di collezionisti e creativi che si occupano della governance.

La sede dell’azienda si trova nella Greater Philadelphia Area, nella costa orientale, negli Stati Uniti meridionali.

I co-fondatori di SuperRare (da sinistra a destra) John Crain, Charles Crain e Jonathan Perkins. 
(Credito immagine: SuperRare)

Quanti Top Artist ci sono sulla piattaforma?

Con la loro attenzione alle NFT d’arte, SuperRare ospita il meglio del meglio. Anche se non possiamo dire con certezza quanti artisti utilizzino la piattaforma, possiamo dire che è  inferiore a 7500 . Questo perché quando i token RARE sono stati distribuiti ad artisti, collezionisti e curatori, c’erano solo 7500 titolari di token. 

Poiché il livello di accesso è così alto, il lavoro della maggior parte degli artisti SuperRare è molto apprezzato. In effetti, gli artisti Don Diablo, Kevin McCoy e XCOPY hanno tutti venduto NFT sulla piattaforma per oltre $ 1 milione ciascuno. 

Di tutti gli artisti sulla piattaforma di cripto-arte, XCOPY è al di sopra degli altri. Che ci crediate o no, XCOPY ha venduto 222 opere per una media di $ 228.418, generando $ 50.708.843 di vendite totali. Incredibilmente, questo non include nemmeno le vendite secondarie. La vendita più alta di XCOPY è di ben $ 7.088.229. In confronto, la seconda vendita più alta di tutti i tempi su SuperRare va a Robbie Barrat, con una vendita di $ 1.094.583.

Essere accettati su SuperRare: quanto è difficile?

È notoriamente difficile essere accettati su SuperRare e alcuni dei migliori artisti della piattaforma non sono stati accettati la prima volta. Durante il processo di candidatura, il DAO esaminerà la tua domanda e prenderà la decisione finale. Tuttavia, come afferma SuperRare nel modulo di domanda, stanno reclutando solo un piccolo numero di artisti ogni mese. Tuttavia, stanno cercando di ampliare la piattaforma per soddisfare la forte domanda. 

Come farsi accettare sulla piattaforma artistica più esclusiva

Come accennato, SuperRare ha uno standard elevato per i suoi artisti. Quindi, prima di candidarti, è importante consolidarti come cripto-artista. Puoi farlo creando la tua opera d’arte, trovando il tuo stile unico e identificabile, costruendo il tuo portfolio ed essendo attivo nelle comunità di Twitter e SuperRare.

Una volta che hai costruito il tuo marchio, vai a completare il processo di candidatura. Considera attentamente le tue risposte alle domande nel modulo prima di inviarle. Inoltre, devi filmare un video di un minuto su te stesso e la tua arte. Invece di dichiarare semplicemente chi sei, concentrati su ciò che ti rende unico e su ciò che ispira il tuo lavoro. Successivamente, devi inviare 3-5 delle tue opere d’arte e poi raccontare lo sfondo dietro questi pezzi. Quindi, scegli opere che hanno storie interessanti. 

Dopo aver compilato la domanda, il resto è un gioco di attesa. SuperRare osserva che a causa dell’elevata domanda potresti non ottenere alcuna risposta. Ricorda: questa è una piattaforma artistica di altissimo livello. Se SuperRare non accetta la tua richiesta, non lasciarti smorzare lo spirito. Continua a lavorare su te stesso e riprova in futuro.

L’artista Tiffatron ha uno stile caratteristico di “colore, linee sciolte, segni astratti, paesaggi pittorici e trame nostalgiche, per esprimere ed esplorare temi di identità, introspezione, emozione, condizione umana, domande esistenziali, mondi interiori e realtà immaginate”.

Come vendi arte su SuperRare?

SuperRare utilizza la blockchain di Ethereum per coniare, effettuare transazioni e verificare gli NFT elencati sulla piattaforma. Quando un venditore elenca un NFT, l’NFT è bloccato in uno smart contract e non lascia il portafoglio finché non viene venduto. È lo stesso per gli acquirenti: i loro fondi rimangono protetti in un contratto intelligente una volta che un’offerta è stata effettuata, trasferiti solo se l’offerta ha esito positivo. 

La piattaforma utilizza principalmente un modello di asta a tempo. Quando vendi un pezzo, puoi impostare un prezzo di riserva specifico che le offerte devono soddisfare, oppure puoi elencare senza riserva e semplicemente una data di inizio e fine. Inoltre, c’è anche un mercato secondario all’interno di SuperRare, dove qualsiasi utente può offrire per qualsiasi NFT che vende sulla piattaforma. Pertanto, i collezionisti possono fare offerte sulla tua arte senza che un’asta sia attiva.

In termini di commissioni del venditore, SuperRare prende una commissione del 15% sulle vendite primarie, quindi i creatori ricevono l’85%. Sebbene questo sia molto più alto della commissione OpenSea del 2,5%, è significativamente inferiore alla commissione che le gallerie tradizionali prendono, che si aggira intorno al 25-50%. Inoltre, per le vendite secondarie, i creatori ricevono una commissione del 10% (royalties).

Collezionare opere d’arte su SuperRare

Per iniziare a raccogliere il lavoro su SuperRare, devi prima creare il tuo portafoglio Ethereum (se non ne hai già uno). Leggi la nostra  guida ai portafogli  per informazioni sui diversi tipi di portafogli crittografici. Quindi, assicurati di avere fondi nel tuo portafoglio. Una volta fatto, registrati come  collezionista SuperRare  per creare un account e collegare il tuo portafoglio. Infine, controlla il feed delle attività, segui alcuni artisti e inizia a fare offerte e collezionare!

SuperRare vs Opensea: cosa è meglio?

Sebbene entrambe siano piattaforme NFT, OpenSea e SuperRare sono molto diverse. Le differenze principali risiedono nell’accessibilità e nel pubblico. OpenSea è una piattaforma per tutti, mentre SuperRare è ultra esclusivo. 

Chiunque può vendere su OpenSea, quindi è molto più accessibile agli artisti. Pertanto, esiste una gamma più ampia di arte e altri oggetti da collezione digitali e per la maggior parte un prezzo inferiore. Inoltre, OpenSea supporta molte forme di NFT. SuperRare, tuttavia, presenta solo criptovalute. Con una forte attenzione alla sua visione e al marchio, SuperRare ha artisti di alto livello e attrae acquirenti più affermati. 

Per gli artisti, se hai appena iniziato, potresti cercare una comunità meno esclusiva e puoi facilmente vendere il tuo lavoro su OpenSea. Inoltre, OpenSea prenderà meno commissioni. D’altra parte, se sei un artista affermato alla ricerca di un pubblico esclusivo, potresti scoprire che SuperRare è il posto che fa per te. Con un benchmark più alto per gli artisti, il tuo lavoro probabilmente otterrà offerte più elevate. Inoltre, con le royalties già impostate, guadagni il 10% sul tuo lavoro ogni volta che un acquirente rivende il tuo pezzo. 

Per i collezionisti, la piattaforma che scegli dipende dal tipo di arte che stai cercando. Stai cercando progetti PFP, giochi blockchain e artisti NFT nuovi e imminenti? Allora OpenSea è il tuo posto. Oppure stai cercando opere d’arte di alta qualità da artisti affermati? Quindi vai su SuperRare.

Quante entrate fa SuperRare?

SuperRare ha fatto passi da gigante negli ultimi anni. Nel primo anno di vendita, gli artisti di SuperRare hanno registrato una media di circa $ 8000 al mese. Nel 2021, è esplosa a una media di $ 25 milioni al mese (un aumento del 31.000%!). CoinMarketCap  afferma che SuperRare ha raccolto oltre $ 250 milioni di arte digitale e oltre $ 3 milioni di entrate in royalty d’artista pagate fino ad oggi.

Infatti, solo negli ultimi 7 giorni, SuperRare ha venduto 49 NFT. Il prezzo medio di uno di questi era di $ 2,1k, quindi il volume totale delle vendite in 7 giorni è stato di $ 103,55k. 

Inoltre, c’è il token SuperRare “RARE”. I dati di CoinMarketCap ci dicono che il prezzo del token SuperRare è di $ 0,173448, con un volume di scambi nelle 24 ore di $ 8.480.099. Esiste una scorta circolante di 101.756.228 monete RARE da una scorta massima di 1.000.000.000 di monete RARE. La capitalizzazione di mercato (al momento della scrittura) è di $ 17.649.383.

Dove le Belle Arti incontrano gli NFT

Per riassumere, SuperRare è una piattaforma di arte digitale unica per artisti eccezionali e collezionisti attenti. Nel mondo tradizionale, gli artisti si batterebbero per un pezzo di un mercato molto esclusivo, sperando di attirare l’attenzione di un influente collezionista o far esporre il loro lavoro in una galleria di alto livello. Ora, questi artisti possono andare direttamente al consumatore. L’arte digitale è disponibile online, accessibile a curatori e collezionisti di tutto il mondo.

Non solo, ma attraverso il loro lavoro, SuperRare ha creato un modo per gli acquirenti di collezionare opere d’arte verificabili. Coniando l’opera d’arte come NFT sulla blockchain, puoi garantire che questo lavoro è unico, non intercambiabile e unico nel suo genere. Sebbene si affermi che  oltre il 50% dell’arte nel mondo sia “falsa” , acquistando in catena puoi essere sicuro che la tua collezione sia un vero affare. 

Con i loro incredibili ricavi dalle vendite, la base di artisti di talento e il token SuperRare, la piattaforma è apparentemente inarrestabile. Quindi, che tu sia un curatore, un creatore o un acquirente, se ami l’arte, SuperRare è il mercato che fa per te.

Disclaimer

NFTs are an emerging asset class that is still evolving. The information in this article, whether directed at NFTs or other asset classes, should not be construed as financial or investment advice. Always do your own research before making any decision to buy, sell or trade NFTs.

Admin

NFT-Blog.it è un sito di notizie, guide e approfondimenti dedicato alla divulgazione di tutto ciò che ruota attorno agli NFT. La nostra missione è quella di informare e diffondere la conoscenza sui benefici che vengono da queste nuove entusiasmanti esperienze e tecnologie.

Lascia un commento