NFT-Blog.it

Non-fungible token. Guide, Approfondimenti e News.

Che cos’è l’ENS? Ethereum Name Service in breve

DiAdmin

Ott 10, 2022

La blockchain di Ethereum alimenta il suo token crittografico nativo (ETH) e la sua flessibilità consente anche la creazione di token non fungibili (NFT), token digitali unici sulla blockchain utilizzati per registrare la prova di autenticità e la prova di proprietà. 

Un progetto che ha fatto scalpore negli ultimi mesi è Ethereum Name Service (ENS). Allora, cos’è l’ ENS ? E perché ultimamente è diventato il discorso della città?

In questo articolo analizziamo esattamente come funziona e di cosa si tratta.

Cos’è l’ENS e come funziona?

ENS è un servizio di denominazione per indirizzi pubblici (indirizzi di portafoglio), hash e molti altri identificatori leggibili dalla macchina. Funziona come il Domain Name System (DNS) convenzionale utilizzato nei siti Web centralizzati e collega senza problemi stringhe di dati difficili da leggere con indirizzi facilmente leggibili per gli utenti umani. ENS consente agli utenti di creare un semplice indirizzo in stile web che è più facile da leggere e ricordare per l’indirizzo del proprio portafoglio Ethereum.

Come il funzionamento del DNS in un Web centralizzato in cui i siti Web sono ospitati su un rispettivo indirizzo IP come 2001:4860:4860::8844 , ma nessuno usa indirizzi come questo per cercare una pagina sul proprio browser; invece, utilizziamo nomi come Google.com. Tali nomi sono chiamati DNS, ma sulle reti blockchain, ENS sostituisce DNS e fa più di un semplice nome per un indirizzo.

Immagina di voler inviare il token crittografico a un amico; avrai bisogno della chiave pubblica dell’amico, una stringa di caratteri alfanumerici. Di solito viene prestata maggiore cautela per garantire che nessun carattere manchi o sia fuori posto da questi caratteri per evitare di inviare fondi a un indirizzo irrecuperabile.

Invece delle seccature associate a tutto ciò, l’ENS può sostituire una chiave pubblica di Ethereum con un indirizzo conciso e leggibile. Come cambiare 0x58Bdb34b3096c2c4f7B0a9902f1722feaeF0341A in Brad.eth che sarà più facile da ricordare e condividere.

Poiché la blockchain di Ethereum alimenta ENS, il protocollo di denominazione è aperto, decentralizzato e compatibile con web3, a differenza del DNS in web2. Con questo protocollo, ogni nome ha .eth attaccato alla sua estremità e quel singolo nome può essere collegato a più indirizzi pubblici, hash di transazione e metadati.

Architettura ENS

ENS e DNS potrebbero avere somiglianze anche su ecosistemi diversi, ma ENS ha un’architettura diversa da DNS. L’ENS ha un’architettura straordinaria tale che gli utenti possono importare il loro dominio DNS esistente in ENS, come G oogle.com in G oogle.eth.

Inoltre, i proprietari di domini possono controllare e configurare i sottodomini di qualsiasi lunghezza. Ad esempio, se Brad possiede il dominio “brad.eth”, può anche creare “gov.brad.eth” e modificare i suoi capricci. Questo straordinario framework offre ai proprietari un alto livello di libertà, consentendo loro di distribuire domini liberamente.

Il protocollo ENS ha due componenti principali nella sua architettura:

1. Il Registro 

Il registro è un componente dell’ENS che utilizza uno smart contract per registrare tutti i domini e sottodomini. Li registra memorizzando le informazioni essenziali di ciascun dominio e sottodominio. Queste informazioni essenziali includono:

  • Il proprietario del dominio, può essere uno smart contract o un utente (account esterno).
  • Il risolutore di dominio.
  • Il TTL di memorizzazione nella cache per tutti i record in un dominio. Il caching TTL (Time-To-Live) si riferisce a quanto tempo un record rimane memorizzato nella cache o archiviato.

Come affermato in precedenza, un proprietario di dominio può essere uno smart contract o un account esterno. Domini di primo livello come ” .eth ” e ” .test ” appartengono a contratti intelligenti (spesso chiamati registrar). La funzione di questi registrar è quella di delineare le regole e i regolamenti che dettano la distribuzione dei sottodomini. Per ottenere il tuo dominio, devi seguire le linee guida dei registrar, il che significa che il registrar o il proprietario del dominio possono fare quanto segue:

  • Modifica la proprietà dei sottodomini
  • Trasferisci la proprietà di un dominio a un altro utente
  • Detta il resolver del dominio e il Time-To-Live

Allora cos’è un risolutore?

2. I risolutori

I resolver sono gli elementi di ENS responsabili della conversione dei nomi in indirizzi. Identificatori come hash del contenuto IPFS, indirizzi di portafoglio, ecc., definiscono i metodi applicabili del rispettivo risolutore.

È anche possibile definire nuovi tipi di identificatore poiché rimane entro i limiti del registro; questo può essere fatto utilizzando il processo di standardizzazione EPI.

La risoluzione o la corrispondenza di un nome con un indirizzo richiede due passaggi:

  1. Il primo passo è chiedere al registro quale risolutore è responsabile di un nome particolare.
  2. Il secondo passo è chiedere a quel risolutore la risposta alla tua domanda.

Come acquistare un dominio ENS

Ottenere il tuo dominio ENS è semplice con solo tre passaggi:

  1. Ottieni un portafoglio crittografico. Il protocollo di denominazione attualmente supporta MetaMask, Trust wallet, Rainbow, Coinbase wallet e altri 55 wallet.
  2. Acquista o invia ETH al portafoglio per pagare il tuo nome preferito e compensare le commissioni del gas. La quantità di ETH necessaria dipende dalla lunghezza del nome scelto.
  3. Scegli il tuo dominio ENS. Per fare ciò, devi prima collegare il tuo portafoglio qui ; quindi, puoi inserire il tuo nome preferito nel campo di ricerca fornito per verificare se è disponibile.

Perché le persone acquistano domini ENS?

Identità Web3

ENS è diventato una sorta di identità nel web3 in cui gli utenti sono ora indirizzati dalle loro identità invece che dalle loro chiavi o indirizzi pubblici. Questo spiega la flessibilità dell’integrazione di nomi DNS come .com .io .org .app .art .xyz in ENS per renderli .eth .

Strumento di investimento

ENS funge anche da strumento di investimento con un ROI considerevole. Poiché ogni nome non ha repliche, ENS è considerato NFT. Questo è il motivo per cui molti utenti registrano i nomi di grandi marchi su ENS in modo che possano venderli a prezzi più alti, come il cambio di dominio. Queste vendite hanno luogo su importanti mercati NFT .

ENS, come altri NFT, ottiene il suo valore dalla rarità; ad esempio, esisteranno solo 900 ENS a 3 cifre; questo vale anche per ENS a 4 e 5 cifre, che hanno il rispettivo numero che sarà in circolazione. Di seguito è riportato un estratto da OpenSea.io dove sono elencati per la vendita.

ENS sta facendo onde

ENS è uno standard di denominazione blockchain ampiamente utilizzato che funge da identità decentralizzata per gli utenti e funge anche da NFT che può essere capovolto. È un protocollo di denominazione decentralizzato per portafogli, marchi, siti Web, ecc. e attualmente conta oltre 2 milioni di nomi e 541.000 proprietari.

Come i domini tradizionali dove vengono pagati i canoni di hosting, anche i nomi ENS hanno una scadenza che può essere rinnovata al termine del periodo di noleggio. Ma con ENS, nomi singoli come crypto.eth possono essere collegati a più indirizzi per ricevere risorse digitali come NFT e criptovalute.

Disclaimer

NFTs are an emerging asset class that is still evolving. The information in this article, whether directed at NFTs or other asset classes, should not be construed as financial or investment advice. Always do your own research before making any decision to buy, sell or trade NFTs.

Admin

NFT-Blog.it è un sito di notizie, guide e approfondimenti dedicato alla divulgazione di tutto ciò che ruota attorno agli NFT. La nostra missione è quella di informare e diffondere la conoscenza sui benefici che vengono da queste nuove entusiasmanti esperienze e tecnologie.

Lascia un commento