NFT-Blog.it

Non-fungible token. Guide, Approfondimenti e News.

Art Gobblers: è davvero solo una cospirazione di influencer di NFT?

DiAdmin

Nov 2, 2022

L’ultimo radar contro le polemiche web3: l’Art Gobblers Mint. Nato da un’idea del co-creatore di Rick & Morty Justin Roiland e della società web3 Paradigm. Il progetto ha accumulato oltre $ 15 milioni in pochi minuti dalla zecca gratuita. Tuttavia, questa era solo una parte del motivo per cui molti occhi di web3 erano sul progetto. Scopri tutto il clamore su Art Gobblers qui sotto!

Qual è tutto il trambusto intorno alla menta Art Gobblers?

Tutto è iniziato quando alcuni influencer hanno pubblicato una “copia di pasta” su Art Gobblers e hanno negato che fosse uno schema di marketing pianificato. La comunità si è insospettita immediatamente. La gente ha iniziato a gridare che i fondatori del progetto lo riservavano agli influencer e che la gente normale di NFT non ne sapeva nulla. Le montagne russe degli eventi hanno portato le persone ad accusare questi influencer di manipolazione del mercato. Il precedente progetto NFT di Justin Roiland ora vende molto al di sotto del prezzo di zecca.

Pochi minuti dopo l’inizio della zecca ufficiale gratuita per gli NFT di Art Gobblers , un’immagine ha iniziato a circolare mostrando i membri della lista consentita. La maggior parte dei membri in questo elenco erano i migliori influencer NFT che hanno ottenuto l’accesso gratuito a questo NFT unico. Ciò ha portato a speculazioni sull’insider trading e le richieste di questa strategia “l’influencer vince tutto” sono state messe in discussione. L’utente di Twitter @Pons_ETH ha sottolineato l’immagine qui sotto, affermando che molte persone pensano che il gioco NFT sia truccato. A causa di questi fattori, l’adozione potrebbe bloccarsi e le persone abbandonano lo spazio.

L’immagine mostra molti dei migliori collezionisti e influencer di NFT che coniano gli Art Gobblers NFT praticamente gratuitamente. Farokh, Zeneca e il cripto-comico Kmoney avevano tutti zecche gratuite e posti nella lista consentita. Kmoney ha ribaltato la sua NFT per 15 ETH subito dopo la zecca. Questa immagine è stata al centro di tutta la polemica. Alcuni hanno affermato che l’influencer marketing è sempre stata un’opzione e applicato ai progetti NFT. Altri argomenti a favore del progetto hanno anche notato che la mossa è stata una strategia equa, ponderata e giusta in un mercato ribassista per un progetto unico.

Anche se, secondo alcuni, la controversia che ne è derivata si è scusata come la nuova normalità. Il fatto che alcuni dei più grandi nomi degli NFT debbano trovarsi in una lista consentita non è e non deve sorprendere. Tutto si riduce al dibattito tra marketing e cultura; in uno spazio dove nessuna rigida regola definisce il conio NFT. Su entrambi i lati dell’argomento, emerge una chiara conversazione sulla “strategia” applicata a questa zecca.

La linea di fondo

Il mondo delle criptovalute sta scrivendo la sua storia, ma agendo con regole non scritte. Sembra che l’ecosistema NFT si sia trovato prigioniero del proprio momento. Questa strategia può essere buona per alcuni e cattiva per altri, ma riducendo lo zoom, se questa stessa strategia viene applicata su tutta la linea, potrebbe esserci una forte leva di proprietà di pochi eletti. Questo fa emergere anche l’antico argomento web2 vs web3. La zecca non era tutta oscurità e sventura; dai un’occhiata al thread di Loopify sugli aspetti positivi della zecca di Art Gobblers.

L’ondata di disinformazione sulla menta dei divoratori d’arte sta colpendo non solo il team che la costruisce, ma anche la reputazione dei minatori.

ecco alcune dozzine di immagini di persone a cui è cambiata la vita dopo essere state scelte per WL

debiti pagati, sostegno ai genitori, stabilità finanziaria, ecc. pic.twitter.com/DzvLevB9ny

— Loopify 🧙‍♂️ (@Loopifyyy) 1 novembre 2022

Possiamo solo sperare che momenti e mentine come questi ci insegnino nuovi modi di fare le cose. Lo spazio NFT non può continuare a essere una porta girevole di zecche fortemente influenzata dai marchi web2 o web3. Anche se, nell’era della comunità, è difficile sapere o decidere cosa o chi influenzerà il prossimo grande progetto.

Ad esempio, il principale collezionista di NFT Andrew (@andr3w), insieme a Justin Roiland, ha creato un account ufficiale di Art Gobblers . Balthazar Crumps, un personaggio immaginario di 13 anni, è qualcuno a cui “piace disegnare e dipingere”. A questo punto, il compito principale dei personaggi era disegnare ed esplorare l’etica dell’universo di Art Gobbler. In nessun momento Balthazar è stato doxxato o addirittura promesso un posto nella lista consentita. Il punto centrale del personaggio era lasciarsi andare e disegnare.

In una tempesta di tweet sulla rivelazione del personaggio, spiega: “Sono empatico con le persone che pensano che ci sia stato un gioco scorretto, e penso che vada bene essere scettici nei confronti di chiunque abbia un’influenza nello spazio, non importa come l’abbiano ottenuta, e sì, questo include me! Spero anche che tutti siano aperti ai fatti…”

Disclaimer

NFTs are an emerging asset class that is still evolving. The information in this article, whether directed at NFTs or other asset classes, should not be construed as financial or investment advice. Always do your own research before making any decision to buy, sell or trade NFTs.

Admin

NFT-Blog.it è un sito di notizie, guide e approfondimenti dedicato alla divulgazione di tutto ciò che ruota attorno agli NFT. La nostra missione è quella di informare e diffondere la conoscenza sui benefici che vengono da queste nuove entusiasmanti esperienze e tecnologie.

Lascia un commento